Pere

Pere Abate

La pera Abate appartiene alla specie del Pyrus communis, mentre la varietà di pero è ottenuta nel 1866 in Francia dalle sperimentazioni dell’abate Fetel che, partendo da diversi cultivar locali ha dato origine all'Abate Fétel. In Italia la pera Abate è coltivata prevalentemente nella zona dell'Emilia-Romagna, dove è protetta dal marchio Igp, di indicazione geografica protetta. La pera Abate ha il collo di forma allungata, con la buccia liscia e sottile, il colore del frutto passa dal verde al dorato, a seconda dello stato di maturazione, con punte rugginose o di colore rosse se è stata esposta alla luce solare. La polpa è bianca, succosa e dal sapore aromatico. Nella coltivazione di questi alberi da frutto la conoscenza delle tecniche di potatura ha una notevole importanza per poter ottenere frutti di alta qualità. La raccolta è prevista all’inizio del mese di settembre e, prestandosi alla conservazione le pere Abate vengono commercializzata durante tutto il periodo autunnale e invernale. Le pere Abate Questo l’ho fatto io sono coltivate in provincia di Modena.
 
Pere Abate
PERIODO DI PRODUZIONE, RACCOLTA E COMMERCIALIZZAZIONE
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC

E-BOOK

SCARICA L’ E-BOOK

Il Consorzio Agribologna mette l’esperienza dei propri soci e tecnici al servizio delle persone che desiderano approcciarsi al mondo dell’orticoltura, ma non sanno da dove iniziare. Una guida che 365 giorni all’anno prende per mano il neofita e lo conduce passo a passo lungo la coltivazione dei principali ortaggi italiani.
Informazioni sulla semina, sul trapianto, riguardo all’irrigazione, alla cura, sino alla raccolta costituiscono il cuore di questo vademecum suddiviso per mesi e con schede di approfondimento dei prodotti.

Accedi

Registrazione

Nome utente:
Complessità della password
 

Codice di sicurezza:
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni